Indirizzo: Via Salinella, 9/11 - 74121 Taranto     Telefono: 099/4526421     Fax: 099/9871406     Email: ordine.taranto@ingpec.eu     P.IVA: 80013760733

Ponte Morandi, la tragedia che riapre una questione enorme

Comunicazioni, CONTRIBUTI e ANALISI    0 Commenti     17/08/2018

Il parere di Davide Mancarella, consigliere del nostro Ordine e delegato della commissione Strutture:

Il ponte Morandi di Genova è stato progettato negli Anni Sessanta secondo una concezione minimalista delle strutture che, molto di moda in quegli anni, portava a ridurre alla soglia necessaria l’impiego di materiali e la dimensione delle sezioni… ai limiti della verificabilitá. La durabilitá dell’opera e la sua concezione rispetto ad eventi estremi, oggi imposta per norma, non rientrava all’epoca tra le preoccupazioni dei progettisti. Purtroppo molte tra infrastrutture e strutture strategiche del Paese sono state costruite in quegli anni e con quella concezione. Tutto questo pone un problema serissimo di controllo e monitoraggio delle strutture attraverso un largo impiego di tecnici specializzati.  Pone un problema di corretta formazione e remunerazione di questi tecnici, che devono svolgere attivitá di grande responsabilitá con adeguate attenzione e dedizione.  Pone un problema di visione politico-strategica rispetto alle prioritá del Paese, quindi un problema di pianificazione sistematica degli investimenti per il risanamento o la sostituzione del patrimonio immobiliare e infrastrutturale pubblico.  Esigenza non più procrastinabile.

Torna all'inizio dei contenuti